Home Agroalimentare Zinzani: “2017 annata ottima in Romagna per il vino”

Zinzani: “2017 annata ottima in Romagna per il vino”

143
0

Giordano Zinzani: “2017 annata ottima in Romagna per il vino e in particolare per il Sangiovese”

Giordano Zinzani, presidente Consorzio vini di Romagna, traccia, con Labitalia, un bilancio della vendemmia 2017 per il suo territorio e in particolare per il suo vino ‘principe’, il Sangiovese: “Un’annata particolare dal punto di vista climatico, che si è tradotta, però, in una qualità dell’uva perfetta“.

E’ stata una vendemmia – ribadisce – molto particolare, data dall’andamento climatico. Abbiamo avuto a fine aprile, all’inizio della primavera, una gelata che ha colpito, come la nostra, tante altre zone. Più interessate sono state le zone di pianura o di fondo valle, meno la collina più elevata. Poi, un’estate calda, siccitosa, e quindi siamo partiti con una produzione bassa, soprattutto nei vigneti che non avevano la possibilità di essere irrigati con irrigazione di soccorso”.

In generale, come sub-regione, in Romagna abbiamo avuto – stima – un calo medio del 24-25%, che ha toccato punte anche del 40-50% proprio nelle zone di collina e in quelle che non hanno avuto possibilità di irrigazione“.

Abbiamo avuto, quindi, una resa di svinatura – prosegue il presidente del Consorzio vini di Romagna – abbastanza bassa, ma con una qualità di buon e alto livello. Naturalmente, non possiamo generalizzare perché dove c’è stata scarsità di acqua c’è stato anche qualche problema di arrivare in fondo alla maturazione, comunque con contenuti alcolici e zuccherini molto alti e una nota, data dal caldo, di frutta più matura rispetto ad altre annate. Comunque, siamo tra i livelli di ottimo ed eccellente“.

E il Consorzio è molto impegnato nell’attività di promozione. “Noi da un po’ di anni – spiega il presidente – ci stiamo muovendo in due direzioni. Una è quella della partecipazione alle fiere ma con le aziende, facendo massa critica, e quindi con dei banchi autonomi di esposizione per ogni azienda. Due le tappe fondamentali: il Vinitaly ad aprile e il Prowein. Poi, con le aziende facciamo anche altre uscite in Europa: andremo in Belgio e Olanda per la presentazione dei nostri vini, come abbiamo fatto anche a Monaco di Baviera a ottobre scorso. In autunno facciamo una iniziativa negli Stati Uniti dove andiamo a presentare i nostri prodotti“.

Oltre a questa attività di presentazione, abbiamo iniziato da 4 anni – ricorda Zinzani – con la presenza sui social e con pagine di promozione su riviste e giornali di settore. Quindi, nonostante la disponibilità di fondi non enorme, puntiamo su promozione e affiancamento delle aziende per promuovere il vino di Romagna“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here