Tenuta Iuzzolini, grandi Vini di Calabria: i vini Cirò. Nel video l’ intervista a Pasquale Iuzzolini

In occasione del Vinitaly 2018 Vinitalia.tv intervista Pasquale Iuzzolini, di Tenute Iuzzolini.

La tenuta Iuzzolini sorge nel territorio di Cirò si estende su una superficie di circa 500 ettari di cui, 100 ettari coltivati a vigneto a coltura specializzata, 50 ettari in uliveto secolare100 ettari a seminativo e la restante parte composta da pascoli e boschi per il bestiame, allevato allo stato brado, come i bovini di razza Podolica e il suino nero di Calabria.
I terreni, di origine calcareo argilloso e sabbioso, sono molto fertili perché ricchi di sorgenti naturali. L’intera area, baciata da un clima mediterraneo, con estati calde ed asciutte e inverni corti e piovosi, concede le condizioni ideali per la coltivazione della vite e dell’ulivo.
Oggi all’interno dell’azienda svolgono compiti ben precisi 35 collaboratori. Durante il periodo della vendemmia e della raccolta delle olive, i manovali si triplicano.

Nell’azienda è presente un allevamento di bovini, suini e cavalli.

Nell’azienda circa 100 ettari di vigneto a coltura specializzata per lo più ubicati nel territorio della Doc Cirò, mentre la restante parte è compresa nella IGT Calabria.

I vigneti sorgono nella località denominata “Timpa Bianca” nel comune di Cirò Marina, a poca distanza dal mare, nell’entroterra “Motta” nell’agro di Carfizzi e nella zona di “Maradea” nel comune di Umbriatico. Nella tenuta attualmente vengono coltivate tre varietà di vitigni autoctoni: Greco Bianco, Gaglioppo e Magliocco.

La cantina, costruita con moderne tecnologie, è situata nel cuore dei vigneti del Cirò Doc in località Fego – Frassà, a qualche centinaio di metri dalla strada statale 106 e a poca distanza dal mare.
Il terreno su cui è ubicata la cantina ha una superficie di 13000 metri quadrati, con un’area coperta di 4000 metri quadrati, mentre la restante parte è destinata ad un ampio piazzale, parcheggi, aiuole ed esposizione di oggetti antichi riguardanti la produzione del vino e la lavorazione della terra.
La cantina è dotata dei migliori impianti tecnologici, offerti dalle industrie enologiche, tra cui contenitori in acciaio inox e macchinari che consentono metodi di vinificazione all’avanguardia.
La sua capienza, tra barriques e serbatoi in acciaio, è di 4500 ettolitri ed ha una capacità produttiva di oltre un milione di bottiglie di vino l’anno.
Internamente la cantina è dotata di un sofisticato laboratorio enologico, che consente analisi altamente qualificate. Il controllo sulle uve e sul vino durante l’anno è quotidiano, fino ad arrivare all’imbottigliamento.
Esternamente la struttura è stata realizzata completamente con materiali originali del luogo, tra cui pietre, tegole e mattoni; mentre internamente, per il rispetto delle norme igienico – sanitario, sono stati impiegati i migliori materiali previsti dalle normative.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here